Neanche a Natale ci lascia in pace!

Oltre due ore di conferenza stampa, 39 domande da parte dei giornalisti. E solo una meritevole di doppia risposta: la prima da Berlusconi in diretta tv; la seconda dall’ufficio del portavoce del premier dopo alcune ore, studiata a tavolino, per correggere il tiro. Il tutto avviene al minuto 128 della conferenza stampa di fine anno, quando interviene il giornalista de Il Fatto Luca Telese. Che alza il tiro sulla nuova politica del “sistemare” inaugurata dal governo del Cavaliere. Nel resto della conferenza stampa Silvio Berlusconi torna all’antico e attacca a testa bassa i giudici. Liquida i processi a suo carico come “esilaranti”, sostiene di non aver mai proposto leggi ad personam e annuncia l’intenzione di dar vita a una “commissione d’inchiesta per verificare che non esistano associazioni a delinquere a fini eversivi all’interno della magistratura”. Quindi lancia una sorta di ricatto: se la Corte costituzionale boccerà il legittimo impedimento facendo così ripartire il processo Mills in cui è imputato di corruzione giudiziaria, lui sposterà la partita in Parlamento. In ogni caso la priorità del Governo (se riuscirà a stare in piedi) resta quella di sempre: riformare la giustizia, anche perché “senza Fini nel Pdl sarà più facile farlo”. E questa mattina nuovo intervento telefonico in tv: “Casini poteva sostituire i deputati di Fli con i suoi. Spero si ravveda”

One Trackback to “Neanche a Natale ci lascia in pace!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: