I 7 vizi capitali delle banche. Un sito per sapere di più.

Con i soldi dei loro correntisti le banche italiane possono finanziare il commercio internazionale di armi o la costruzione di impianti nucleari, investire nei paradisi fiscali o in progetti ad alto impatto sociale e ambientale, nella gestione dei servizi idrici. Sette “vizi capitali” cui, di solito, il correntista non presta grande attenzione essendo più interessato a tassi d’interesse e alle modalità di concessione dei mutui.

Per questo motivo alcune associazioni ed enti (tra cui Beati costruttori di pace, Campagna banche armate, Coordinamento nord sud del mondo, ControlArms, Banche armate) hanno dato vita al sito www.vizicapitali.org. “Un portale pensato per dare informazioni precise e documentate sul comportamento dei principali istituti di credito”, spiega Roberto Cuda del Coordinamento nord sud del mondo.

Il sito offre un’analisi aggiornata delle prime dieci banche italiane sulla base di sette indicatori (i “vizi capitali”, appunto): dal commercio di armi al finanziamento del nucleare, dall’impatto sociale a quello ambientale, dai paradisi fiscali ai servizi idrici alla tutela dei risparmiatori. “Per quanto potenti, infatti, gli istituti hanno un punto debole: dipendono da noi, ovvero dai nostri soldi – dichiarano i promotori -. Siamo noi a decidere se e come alimentare questo sistema. Il nostro sostegno silenzioso, in qualità di correntisti, finisce per dare ossigeno al comportamento scorretto”.

2 Trackbacks to “I 7 vizi capitali delle banche. Un sito per sapere di più.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: