L’Italia affonda in un mare di debiti.

In aumento il debito pubblico: secondo i dati di Bankitalia, a settembre 2010 è alla spaventosa quota di 1.844,817 miliardi, in aumento rispetto ad agosto quando era a quota 1.842,984 mld. A settembre 2009, il debito si era attestato sui 1.789,806 mld.

CALANO LE ENTRATE TRIBUTARIE

In netto calo, secondo Bankitalia, le entrate tributarie a settembre: nel Bollettino statistico, si legge infatti che sono ammontate a 21.814 milioni mentre ad agosto furono pari a 33.889 milioni. Si tratta di una differenza di 12.075 milioni, pari al -35,6%. A settembre 2009, le entrate tributarie furono pari a 20.107 milioni (ad agosto 2009 33.176 mln).

DRAGHI: LA RIPRESA E’ LENTA:“La ripresa c’è ma è lenta ed esposta a fragilità”, ha detto il presidente del Financial stability Board, Mario Draghi, nella conferenza stampa al termine del G20.

One Trackback to “L’Italia affonda in un mare di debiti.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: