Napoli ancora tensione per i rifiuti.

Nuovi momenti di tensione tra forze dell’ordine e manifestanti che hanno cercato di impedire l’accesso degli autocompattatori all’interno del sito di stoccaggio di Taverna del Re a Giugliano (Napoli). Alcuni manifestanti si sono posizionati davanti ai camion rallentandone l’accesso. La polizia sta cercando di ‘contenerli’.

Sono ripresi all’alba gli sversamenti all’interno del sito di stoccaggio delle ecoballe di Taverna del Re, alla periferia di Giugliano (Napoli). All’interno dell’impianto sono entrate una decina di autocompattatori provenienti dalla città di Napoli. I rifiuti al momento vengono stoccati su una piazzola, destinata in passato ad accogliere gli ingombranti. Dinnanzi al sito resta attivo il presidio dei manifestanti. Il sito è stato riaperto a seguito di un’ordinanza del presidente della Provincia Luigi Cesaro e dovrebbe accogliere oltre diecimila tonnellate di rifiuti ‘tal quale’. A scatenare la rivolta è stato il fatto che c’era un preciso impegno sancito in passato che il sito, che accoglie oltre 6 milioni di tonnellate di spazzatura, non avrebbe più riaperto i cancelli. E ancora: l’accesso è al momento consentito solo ai mezzi provenienti dalla città di Napoli, mentre alcuni comuni della provincia, fra cui Giugliano, continuano ad affogare nei rifiuti.

3 Responses to “Napoli ancora tensione per i rifiuti.”

Trackbacks

Rispondi a mfioretti Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: