Terzigno: continua l’Intifada.

Ancora una notte ad altissima tensione a Terzigno (Napoli) per la battaglia contro la discarica dei rifiuti. La piazza a mezzanotte piomba nel buio. Qualcuno riesce a far saltare l’illuminazione azionando il contatore dell’elettricità ed ecco che partono i disordini. Vengono lanciate prima pietre, poi razzi esplodenti e molotov. La polizia risponde con i lacrimogeni. La tensione diventa altissima, scatta la caccia da parte degli uomini delle forze dell’ordine mentre i dimostranti si concentrano in due aree circostanti la rotonda di via Panoramica, la strada a metà tra i comuni di Boscoreale e Terzigno.

Dal buio compaiono e poi riscompaiono gruppi di giovani, tra cui molti minorenni, con il volto coperto da sciarpe. Si va avanti con momenti di attesa e forti cariche per scompaginare il fronte avverso. Finiscono le ‘armi’ dei manifestanti e così scatta la decisione di arretrare. Cinque uomini delle forze dell’ordine rimangono contusi mentre un operatore televisivo viene aggredito e la telecamera danneggiata. Per i residenti della zona l’ennesima notte da incubo.

La sinitra dov’è? Si aspetta che queste proteste vengano gestite dalla Camorra? La difesa del territorio che colore ha?

L e forze dell’Ordine hanno il dovere di far rispettare la legge. Ma il cittadino che pochi mesi fa ha votato per la destra di Berlusconi ed adesso prende coscienza che ha scelto rappresentanti che si preoccupano solo di proteggere interessi personali,  gruppi economici o criminali può essere lasciato solo?  Se le leggi sono il parto di persone inquisite, condannate, giudicate in primo e secondo grado, le leggi debbono essere rispettate o è giusto ribellarsi? E se è giusto ribellarsi contro l’arroganza del potere dov’è la sinistra? Da che parte sta? Non può girare il capo dall’altra parte. E’ criminale fare ciò!Perchè il nuovo profeta della sinistra Nichi Vendola non sta fra la gente di Terzigno? Sono veramente fuorilegge gli abitati di Terzigno? O difendono un diritto costituzionalmente garantito? E chi usa violenza sui cittadini per far rispettare leggi ingiuste “svolgendo un ruolo di supplenza” al posto della politica è realmente legittimato a farlo? E in nome di cosa? Del mantenimento dell’ordine costituito?

Domande senza risposta.

Anche per questo il PD è destinato a morire.

One Trackback to “Terzigno: continua l’Intifada.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: