A un anno dal nubifragio di Giampilieri nulla è cambiato e i vigili del fuoco sono senza stipendio.

Giampieri un anno dopo: i vigili de fuoco denza stipendio

Difesa del suolo. Per l’Italia è una parola vuota. La parola difesa in queste ore riecheggia per le bombe sui caccia, case ai Rom e accoglienza immigrati. Vogliamo parlare delle opere pubbliche? Bè certo, per il Governo ci sono la Tav in Val di Susa, il Ponte sullo Stretto (che approda su Messina guarda caso e su un territorio fragile come meringa); le centrali nucleari. Punto.

Ieri, un nuovo nubifragio e altro allarme che scatta a Giampilieri. La situazione è la medesima di un anno fa, quando persero la vita nove persone e nulla è cambiato nel comune della provincia di Messina. Le case non distrutte dal fango sono li e sono abitate nonostante l’allarme lanciato dai geologi.

I vigili del fuoco che parteciparono alle operazioni di soccorso a Giampilieri intanto annunciano sciopero per il 10 novembre prossimo: non hanno ancora ricevuto il pagamento degli straordinari fatti proprio quel 1 ottobre di un anno fa. Sono in 2700: la Regione ha proposto come contentino l’anticipo del 10%. Idea che li ha fatti infuriare ancora di più.(ecoblog)

One Trackback to “A un anno dal nubifragio di Giampilieri nulla è cambiato e i vigili del fuoco sono senza stipendio.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: