Prove di intesa per Cancun.

Parte il 4 ottobre a Tianjin, in Cina, il quarto round del 2010 di negoziati sul clima in ambito della Convenzione Onu sui cambiamenti climatici. Una cinque giorni di prove d’intesa, fino al 9 ottobre, tra i governi del mondo per preparare nel miglior modo possibile il campo alla Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici (la sedicesima Conferenza delle parti, Cop16) che si terrà tra due mesi a Cancun, in Messico.

L’appuntamento cinese è un banco di prova decisivo per i delegati dei diversi Paesi (circa 2.500 rappresentanti di oltre 160 nazioni) che lavoreranno in parallelo su due binari distinti. Il primo gruppo (Awg-Lca) ha il compito di fornire una soluzione globale a lungo termine. Il secondo gruppo (Awg-Kp) invece lavora sugli ulteriori impegni da attuare nel post-Kyoto, cioé oltre il 2012, concentrandosi in particolare sugli impegni di riduzione delle emissioni di gas serra dei 37 Paesi industrializzati che hanno ratificato il Protocollo.

Nel corso dell’anno, osserva il segretario esecutivo Unfccc, Christiana Figueres, “i governi sono stati convergenti sulla necessità di istituire un’azione per il clima globale. A Tianjin, si dovrà ridurre il numero di opzioni sul tavolo, e capire cosa è realizzabile a Cancun”.

Speriamo che non si faccia la fine di Copenhaghen.

One Trackback to “Prove di intesa per Cancun.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: