Archive for settembre 8th, 2010

settembre 8, 2010

Google apre a OpenID.

 Google ha implementato il sistema OpenID, consentendo adesso anche agli utenti di Yahoo! di poter accedere ai propri servizi (Google Docs, Calendar, ecc.) senza la necessaria registrazione di un nuovo account.
Il sistema OpenID permette a diverse piattaforme web di sfruttare una sola autenticazione, evitando agli utenti di dover moltiplicare le proprie credenziali di accesso ai vari siti, che offrono servizi particolari agli utenti registrati. Pur non rappresentando una novità sensazionale (molti utenti di Yahoo! hanno presumibilmente anche un account di Google), l’apertura del crawler a OpenID sancisce la bontà del progetto.
Un domani, forse, sarà sempre più facile accedere a social network, piattaforme di servizi web, posta elettronica web-based, ricordando solo un nome utente e una password.

Tag:
settembre 8, 2010

Il 72% degli utenti di Twitter blogga!

Il successo mediatico di Twitter è ben maggiore del suo successo di audience. Un motivo fra tanti? La maggior parte degli utenti abituali del network è costituita da blogger, che lo usano sia per informarsi sia per promuovere i loro post. Ovviamente, i blogger (e i giornalisti) hanno tendenza a parlare molto del loro network preferito: Twitter!

Un recente studio di Exact Factor dimostra che gli utenti di Twitter sono particolarmente attivi su internet e perciò rappresentano delle buone fonti di informazione per i marchi. Mentre è solo il 14% degli internauti ad avere un blog, questa cifra schizza al 72% se si tratta degli utenti abituali di Twitter.

Sono tre volte più numerosi (75%) gli utenti abituali di Twitter che postano sui forum rispetto agli internauti in genere (25%), quattro volte più numerosi quelli che commentano una cronaca (61%), tre volte più numerosi quelli che postano un parere su un prodotto (60%). Dal punto di vista del marketing, quindi, questa popolazione è davvero interessante: comunicare con questi utenti permetterebbe di far passare un messaggio al di là delle frontiere stesse di un social network.

settembre 8, 2010

paura del buio.

www.palmiro.it

settembre 8, 2010

Come sfruttare le centrali a energia solare di notte.

La nuova tecnologia studiata alla The University of Western Ontario utilizza i parchi solari fotovoltaici (PV) durante la notte con lo scopo di collegare diverse fonti di energia rinnovabili come le turbine a vento presenti nell’Ontario, aumentando i limiti di trasmissione di energia, e fornendo un metodo a basso costo per migliorare la tensione della rete e le prestazioni di sistema.

I parchi eolici a terra riescono a produrre anche di notte a causa di forti venti, ma non sono in grado di connettersi alla rete a causa di fluttuazioni di tensione e la mancanza di un’adeguata capacità di trasmissione. Limitato dal modello di lavoro attuale, il modo migliore per integrare le energie rinnovabili è quello di costruire nuove linee, il che è molto costoso: all’incirca $ 2 milioni al chilometro. Con una frazione di tale costo (circa $ 100.000), il gruppo di ricerca di Rajiv Varma ha utilizzato le aziende del fotovoltaico solare durante la notte quando sono completamente inattiva, per fornire il controllo della tensione per le turbine eoliche vicine al fine di inviare maggiore potenza alla rete.

Due programmi di utilità, Londra Hydro e Bluewater Power, hanno proposto di attuare per la prima volta in Canada, su due di loro sistemi solari fotovoltaici per la fornitura di tensione da10 chilowatt (kW) un sistema di controllo sulle proprie reti.

Varma, professore di ingegneria elettrica, è il co-protagonista del progetto e ha di recente ricevuto un assegno da $6 milioni dollari per la ricerca dal Centro di Eccellenza dell’Ontario per il progetto su larga scala di integrazione nelle reti di trasporto e di distribuzione di energia solare fotovoltaica.

Questo non farà che aumentare l’utilizzo dell’eolico nel sistema, ma sarà anche possibile generare un reddito supplementare per chi produce solare fotovoltaico che potrà ora avere gli impianti in funzione 24 ore al giorno. Ma soprattutto, questa tecnologia consentirà anche di alimentare il fabbisogno energetico dell’Ontario in modo più verde e più pulito. (da Physorg)

settembre 8, 2010

Lega nella merda.

Lanciano sterco contro i partecipanti di una festa della Lega: indignazione generale, e nemmeno una bandiera per pulirsi.

settembre 8, 2010

SALUTE: DALL’UVA ROSSA E DAL VINO IL RESVERATROLO ANTIOSSIDANTE (MA E’ ANCHE ANTI-DIABETE)?

 

SALUTE: DALL'UVA ROSSA E DAL VINO IL RESVERATROLO ANTIOSSIDANTE (MA E' ANCHE ANTI-DIABETE)?

È antiossidante e ha tutte le carte in regola per sopprimere gli stati infiammatori nell’organismo umano: il resveratrolo, sostanza contenuta nella buccia dell’uva rossa e nel vino rosso, avrebbe, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism dai ricercatori della State University of New York di Buffalo guidati da Husam Ghanim, la capacità di preservare l’organismo dall’invecchiamento cellulare e dalle infiammazioni e, inoltre, sarebbe anche in grado di inibire l’insulino-resistenza, contrastando l’insorgenza del diabete di tipo 2.

I risultati dello studio hanno mostrato che è in grado di sopprimere la produzione dei radicali liberi, molecole instabili che causano stress ossidativo e il rilascio di fattori proinfiammatori nel sangue, causando danni alle pareti interne dei vasi sanguigni. Non solo: i campioni di sangue analizzati dagli studiosi hanno anche messo in evidenza la soppressione del fattore di necrosi tumorale (il TNF, dall’inglese Tumor Necrosis Factor, è una citochina coinvolta in diversi processi tra cui la morte apoptotica delle cellule, la cancerogenesi e la replicazione virale) e di altri composti che aumentano l’infiammazione nei vasi sanguigni, causando la resistenza all’insulina e il rischio di sviluppare il diabete.

settembre 8, 2010

La madre di tutti gli uomini..ma quando e’ nata?

Ma quando è stato il principio? Gli esperti di statistica hanno calcolato che la madre di tutti gli esseri umani, la cosiddetta “Eva mitocondriale” (mtEve), è vissuta sulla terra circa 200.000 anni fa. Il team, proveniente da Polonia e Stati Uniti, ha basato le proprie stime sul più completo esame statistico mai condotto fino a questo momento che comprendeva modelli genetici e ipotesi basate dulla migrazione e la proliferazione umana. I risultati dello studio sono stati pubblicati su Theoretical Population Biology.

Lo studio è stato condotto dal dott. Krzystof Cyran del Politecnico della Slesia a Gliwice, Polonia, e dal dott. Marek Kimmel della Rice University negli Stati Uniti. Gli esperti hanno confrontato 10 modelli genetici umani per sostenere l’esistenza della mtEve attraverso una serie di ipotesi su come gli esseri umani si sono spostati e sparsi per tutto il pianeta.

Nello studio, gli autori definiscono la mtEve come la “radice del polimorfismo mitocondriale degli esseri umani moderni basato sul DNA (acido deossiribonucleico) di umani e di fossili di Neanderthal”.

settembre 8, 2010

IRAN: SOSPESA SENTENZA LAPIDAZIONE SAKINEH

In un comunicato asca dell’utima ora viene dichiarato che la sentenza di lapidazione di Sakinen.

Grande vittoria della democrazia e di tutti i movimenti che a livello internazionale hanno combattuto per evitare la condanna a morte della donna Iraniana.

Le autorita’ iraniane hanno sospeso la sentenza di lapidazione per Sakineh, la donna condannata per adulterio e per presunta complicita’ con l’omicidio del marito.
  Lo ha reso noto il ministero degli Esteri di Teheran: “Il verdetto riguardo la vicenda di tradimento extraconiugale e’ stata bloccata ed’ e’ stata sottoposta a revisione” ha detto il ministro Ramin Mehmanparast in un’intervista a una Tv locale.

settembre 8, 2010

Sgarbi getta la maschera.

Finalmente Vittorio Sgarbi si è mostrato per quel che è: un convinto e fattivo amico dell’industria del petrolio. Secondo quanto riporta l’Agi, infatti, il sindaco di Salemi avrebbe scoperto le carte su petrolio, eolico e paesaggio invitando in città il professore russo Vladimir Kutcherov, noto per le sue teorie che negano il picco del petrolio, negano la pericolosità delle estrazioni petrolifere e auspicano che il petrolio sia alla base della produzione di energia nel XXI secolo, anche di più di quanto lo sia oggi. Il professore, addirittura, vorrebbe riscrivere la storia scientifica del petrolio affermando che non si tratti di un combustibile fossile derivante dalla decomposizione, in milioni di anni, di materiale organico bensì del prodotto di alcune reazioni chimiche che da sempre sono in atto nelle profondità del pianeta terra.

settembre 8, 2010

Macchianera Blog Awards 2010: tutte le nomination ai voti.

Per i Macchianera Blog Awards 2010 – esageriamo: in pratica gli oscar della blogosfera italiana – ci sono molte nomination di blog del network: download, mela, tv, cine, books, eco, mobile, e polis sono stati candidati qui e là nelle varie categorie a ricevere l’ambito riconoscimento.

Se vi va di votare, su Macchianera trovate il form da compilare – – c’è un po’ tutto quello di buono e di meno buono si è letto e visto nell’ultimo anno. Dateci un’occhiata, potreste anche scoprire qualcosa di nuovo che vi eravate persi finora.

Fino a quando si può votare?

fino a giovedì 23 settembre, dopodiché i risultati saranno messi al sicuro fino alla cerimonia di premiazione, che si terrà a Riva del Garda, nel corso della BlogFest, sabato 25 settembre alle ore 21