Archive for agosto 24th, 2010

agosto 24, 2010

Radiohead – Buonanotte compagni.

Oggi è stata una giornata fenomenale per “Quaderni socialisti” fino ad ora oltre 4.500 visite. Chi se l’aspettava.

Ma bando alle chiacchiere e parliamo di rock. I Radiohead dopo il successodi The Bends si permetto libertà assoluta. Si trasferiscono in campagna e realizzano un album che farà storia:OK Computer. Sarà scritto  “vuoi sapere come era il mondo alla fine del secondo millennio?Ascolta le tracce dal sei all’otto di Ok Computer. Non hai tempo? Ascolta allora soltanto la numero sette.”La traccia numero sette si chiama Fitter Happier ed ha una caratteristica è cantata dal computer. Toomy Yorke dice di ispirarsi a Ennio Morricone, pendercecki e Miles Davis. Ok Computer si porta dentro tutta la cultura musicale e non solo del novecento. Un meritato addio al vecchio millennio che si sta consumando e una buona presentazione per il nuovo.

agosto 24, 2010

Qualcosa di sinistra.

Domani alle 12,30 a Melfi, sit in del Partito Socialista Italiano davanti allo stabilimento Fiat per chiedere il rispetto della sentenza del giudice sul reintegro dei tre lavoratori licenziati dalla casa automobilistica torinese. L’iniziativa, promossa dalla Federazione Giovanile Socialista, vedra’ la partecipazione di una delegazione guidata dal coordinatore della segreteria nazionale PSI Marco Di Lello, dal segretario della Fgs Luigi Iorio, dal responsabile del Dipartimento organizzazione Lello Di Gioia, dal segretario regionale lucano Livio Valvano e dal capogruppo in Consiglio regionale della Basilicata Rocco Vita. Prima del sit in, la delegazione socialista incontrera’ alle 10 a Potenza i vertici della Uil della Basilicata e alle 12 a Melfi quelli della Cgil.

agosto 24, 2010

Scenari politici in caso di elezioni anticipate.

agosto 24, 2010

Se si votasse oggi…….

PDL in calo al 33%, Lega in ulteriore crescita al 13%, Partito Democratico stabile al 27%, ma al di sotto del dato delle ultime Politiche. L’IdV di Antonio Di Pietro si posiziona al 7,5%; la Sinistra al 6,5%, con un progressivo rafforzamento della formazione di Nichi Vendola, attestata oggi al 4,5%. L’UDC di Casini raggiunge il 7%, guadagnando un punto percentuale e nuove simpatie nell’elettorato cattolico; non superano complessivamente il 6% le altre formazioni minori.
È quanto emerge dai dati del Barometro Politico sulle intenzioni di voto degli italiani, diretto da Pietro Vento e realizzato dall’Istituto Nazionale di Ricerche Demopolis.
Se ci si recasse oggi alle urne per il rinnovo del Parlamento, il distacco tra le due coalizioni si ridurrebbe a cinque punti (46 a 41), soprattutto a causa dell’attuale indebolimento del Popolo della Libertà. Ma, nella percezione degli elettori intervistati dall’Istituto Demòpolis, l’opposizione di Centro Sinistra, anche se teoricamente molto più vicina nei numeri, appare divisa, poco chiara nel programma, debole nella leadership. (demopolis)
agosto 24, 2010

Arrivederci Roma

Il sindaco di Roma Alemanno guarda con interesse all’evoluzione della crisi nel Pdl. In caso di voto anticipato è pronto a dimettersi per correre da vice di Berlusconi. Dove avrebbe più onori e meno oneri, lontano dai fallimenti di due anni di mandato al Campidoglio: come dire: arrivederci Roma.(l’unità)

agosto 24, 2010

Succede anche questo!

In Piemonte si dovrebbero ricontare parte dei voti delle ultime elezioni regionali, ma mancano i soldi. Regione e comuni non hanno un loro capitolo di bilancio apposito, i tribunali non hanno una loro autonomia di spesa e da Roma al momento tutto tace. Insomma, nonostante la sentenza del Tar abbia stabilito a fine luglio che le schede di due liste collegate all’attuale presidente della regione, Roberto Cota, dovessero essere contate in tempi brevi la fase operativa non è ancora scattata. Il problema era già stato sollevato a inizio agosto dall’ex presidente del Piemonte, Mercedes Bresso, che da dopo le elezioni in regione vinte per novemila voti dal suo avversario politico si è battuta per un riconteggio delle schede.

agosto 24, 2010

Processo breve, così Berlusconi si prepara la fuga.

Berlusconi ci pensa, ci ripensa e arriva sempre alla stessa conclusione: per non farsi condannare ai processi di Milano deve far approvare il processo breve in qualsiasi modo. Una normativa che formalmente e con una efficace operazione di marketing (il Cavaliere in questo è un maestro) si chiama “misure per la tutela del cittadino contro la durata indeterminata dei processi”. In realtà ammazzerebbe decine di migliaia di procedimenti. Ma il premier non ha un’altra scappatoia che gli garantisca l’impunità e manda avanti anche i suoi “peones” a fare propaganda. Dopo Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto ieri Luigi Vitale della consulta giustizia del Pdl ha detto che questa legge “è una priorità per il Paese e non l’esigenza di qualcuno”. D’altronde anche in questi giorni i suoi avvocati-parlamentari Niccolò Ghedini e Piero Longo, gli hanno spiegato che il processo breve è l’ultima spiaggia e la più sicura. Da approvare in autunno per anticipare la Consulta che il 14 dicembre potrebbe porre la parola fine anche allo scudo a tempo, il legittimo impedimento ad premier e ministri di cui ha beneficiato solo Berlusconi.(il fatto quotidiano)

agosto 24, 2010

Incomunicabilità.

www.palmiro.it

agosto 24, 2010

Nessun legame tra tumori e caffe’.

Anche gli appassionati di sesso maschile potranno gustare una o più tazzine di caffè senza troppi pensieri. Una nuova revisione di dodici studi esclude infatti qualsiasi legame tra la bevanda e il rischio di cancro alla prostata. È quanto emerge da una vasta analisi condotta dal National Cancer Center di Goyang, in Corea, che ha esaminato la letteratura scientifica dedicata al consumo di caffeina, scoprendo che in molti casi le paure che circolano sui media e tra i consumatori sono infondate.

Colpa di dati statistici raccolti male, affermano i ricercatori coreani, poiché in almeno otto casi le interviste ai consumatori possono aver falsato i risultati, alimentando i timori. “Poiché molte persone ritengono che bere più caffè possa far male – spiegano gli autori dello studio ‘salva-caffè’ pubblicato sul Britsh Journal of Urology International – i pazienti affetti da carcinoma prostatico sono portati a sovrastimare il consumo reale”.Secondo il team coreano il caffè ha tuttavia così tanti effetti, non ancora del tutto chiari, che molti sono ancora sconosciuti e da scoprire. Sicuramente benefici e svantaggi non sono identici tra uomini e animali, variano in base alle condizioni di salute e possono essere associati in modo differente alle differenti fasi di una neoplasia. Quello che è sicuro, concludono gli esperti, è che nella tazzina ci sono decine di sostanze antiossidanti, molecole che aiutano le cellule a restare più giovani. (ASCA)

agosto 24, 2010

Per dimagrire eliminate gli alcolici.

Chi vuole perdere peso è bene che rinunci il più possibile alle bevande alcoliche o almeno che le utilizzi con molta moderazione, ecco perchè:
– una bottiglia di vino contiene circa 500-600 calorie e, se bevuta in aggiunta al normale apporto calorico giornaliero, può portare a un aumento di circa mezzo chilo alla settimana;
– se l’ aumento di peso è inferiore, significa che mangiate meno, forse per fare posto al vino, comunque è difficile rimanere magri se si beve più di un bicchiere o due per sera;
– 1 bicchiere di vino bianco (150 ml) corrisponde a 106 calorie;
– 1 bicchiere di vino rosso (150 ml) corrisponde a 114 calorie;
– 1 lattina di birra (330 ml) corrisponde a 112 calorie;
– un superalcolico o un cocktail sviluppanoun numero di calorie che dipende dal grado alcolico della bevanda stessa: più questo è elevato, maggiore è la quantità di calorie fornita dal liquore o dal cocktail.

Potete calcolare da soli l’ apporto calorico delle varie bevande alcoliche. Basta sapere che 1 grammo di etanolo apporta 7 calorie. Per ottenere i grammi di alcol bisogna moltiplicare il grado alcolico per il fattore 0,79; ne deriva che i1 grado alcolico corrisponde a 5,6 Kcal.