Solar Impulse: missione compiuta.

Il velivolo a propulsione solare elvetico Solar Impulse Hb-Sia è atterrato stamattina a Payerne, nella Svizzera occidentale, dopo un volo di circa 26 ore, ricorrendo esclusivamente all’energia del sole. Il velivolo sperimentale, decollato ieri mattina alle 06:51 dall’aerodromo di Payerne, è atterrato alle 09:00, dopo aver potuto volare tutta la notte grazie all’energia accumulata durante il giorno.

Il velivolo sperimentale era pilotato da André Borschberg, promotore dell’ambizioso progetto insieme all’elvetico Bertrand Piccard. “Per la prima volta un aereo solare ha potuto volare un giorno e una notte senza interruzione e senza carburante”, ha commentato Bertrand Piccard, emozionato. “Oggi Solar Impulse ha dimostrato che la sfida è possibile”, ha aggiunto. Solar-impulse Hb-Sia, che aveva compiuto il suo primo storico volo il 7 aprile, quindi diverse missioni sperimentali, ha superato gli 8.500 metri di altitudine e ha raggiunto gli 8.700 metri ieri pomeriggio per poi scendere a 1.500 metri per la notte e ha continuato a volare grazie all’energia accumulata durante il giorno.

Obiettivo finale del Progetto Solar-Impulse è di compiere il giro del mondo a tappe, con un nuovo aereo. Il Solar Impulse Hb-Sia ha un’apertura alare paragonabile a quella di un Airbus A-340(63,4 metri) ed il peso di un’automobile (1.600 kg).(ANSA)

One Trackback to “Solar Impulse: missione compiuta.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: