Archive for luglio 12th, 2010

luglio 12, 2010

Il terzo polo.

A dicembre 2009 sulla scia dei malumori manifestati dalla corrente finiana Sondaggi Italia ipotizzò per la prima volta il  “terzo Polo” figlio della spaccatura interna al PDL e della voglia di governo del partito di Casini nonchè dei malumori di Fini, unito alle ambizioni politiche di Montezemolo.

A dicembre i risultati erano questi:

DESTRA – PDL+LEGA- = 41%

CENTRO – P.FINI+UDC+API- = 17,5 

SINISTRA – PD+IDV- = 33,5
Dopo la tregua dovuta principalmente all’effetto Elezioni Regioni, oggi la situazione torna a presentarsi come a Dicembre con i toni della contesa sempre più aspri e che rendono sempre più probabile la nascita del terzo polo.
E’ IPR Marketing che per Repubblica si cimenta per prima nel prendere le misure al ” terzo polo” ha ricavato questo dato, molto significativo:

Rifondazione Comunista + PDCI = 1
PD, IDV, Sinistra Ecologia e Libertà, Verdi, Socialisti, Bonino/Pannella = 36
Partito della Nazione, Generazione Italia, Api, Mpa, Montezemolo = 22
PDL, Lega, La Destra, Udeur, Noi Sud = 41%

Da questo quadro emerge chiaramente la volontà di andare alle elezioni anticipate, di chi oggi non conta niente e domani potrebbe contare molto.

luglio 12, 2010

Eutelia: uno scandalo di cui nessuno parla.

Una frode “colossale”. Reati “gravissimi e allarmanti per la collettività”. La magistratura romana definisce così lo scandalo Eutelia, disponendo l’arresto di otto dei suoi protagonisti per “bancarotta fraudolenta”. Le indagini della Procura di Roma, condotte dai pm Raffaele Cascini, Paolo Ielo e Maria Francesca Loy sono partite dopo la cessione di Agile, ramo d’azienda specializzato in information technology, da Eutelia a Omega. Proprio questa operazione sarebbe lo snodo dei rapporti criminosi tra i vari manager implicati nella vicenda, sette dei quali si trovano ora in prigione. Ieri ci sono state perquisizioni in tutta Italia per trovare ulteriori documenti sul sistema che permetteva di disfarsi di società indesiderate, a costo zero, salvando gli asset e sgravando il resto della compagnia da debiti e da migliaia di impiegati (con le loro liquidazioni). I manager, si scrive nell’ordinanza, “concorrevano a cagionare il dissesto della società con una pluralità di azioni dolose, tra loro coordinate e orientate alla spoliazione di Agile”.

luglio 12, 2010

Qual’è l’alternativa?

Secondo un sondaggio realizzato da SWG attraverso affaritaliani.it, l’85 % degli italiani pensa che Fini e Berlusconi si separeranno e il 50% è convinto che si andrà ad elezioni anticipate entro la fine del 2011 (solo il 36% crede che il Governo arriverà alla fine della legislatura). Mannheimer ha scritto  sul Corriere che la fiducia nel governo è al 31%.  Detto questo, bisognerebbe effettuare un sondaggio serio per capire quanti italiani vogliono una vera alternativa al modello di politica radicato nel nostro Paese.

luglio 12, 2010

La curiosità è femmina.

www.palmiro.it

luglio 12, 2010

HIV: anticorpi rilevabili dalla saliva. A Londra test approvato.

Un semplice stick per sapere se si ha il virus dell’Aids in soli venti minuti da un campione di saliva. A Londra fare il test per l’Hiv è ora più facile. Il test, già in uso negli Stati Uniti, è stato approvato dal servizio sanitario nazionale (Nhs) e Londra è la prima città in tutta la Gran Bretagna ad offrire questo servizio. Si può fare in meno di mezz’ora e senza fare le analisi del sangue.

Con uno speciale spazzolino da denti, infatti, si prende un campione di saliva e degli indicatori che si trovano sul tampone segnalano se nell’organismo si sono sviluppati gli anticorpi contro l’Hiv. Da marzo scorso già 200 persone hanno fatto questo esame e l’azienda sanitaria locale si augura che si arrivi a 250 pazienti al mese, sperando di poter iniziare a distribuire i tamponi anche nei locali.

luglio 12, 2010

HIV: tre nuovi anticorpi combattono quasi la totalita’ dei genotipi di virus.

Sono stati identificati tre nuovi anticorpi che riescono a neutralizzare fino al 91% dei ceppi di Hiv. La scoperta, pubblicata questa settimana su Science da un gruppo di ricerca guidato da Xueling Wu dell’Istituto Nazionale della Sanita’(Nih) degli Stati Uniti, potrebbe, secondo gli autori, aiutare a sviluppare efficaci vaccini contro il virus dell’Hiv nonche’ nuove cure per combattere l’Aids. I tre anticorpi, chiamati VRC01, VRC02, VRC03, non hanno tutti la stessa efficacia, solo i primi due riescono a contrastare il 91% dei ceppi di Hiv-1, il terzo ne contrasta il 57%. Essi sono stati isolati nel sangue di una persona infettata dal virus ma secondo i ricercatori sono presenti nel sangue di molte altre persone infettate dall’HIV(liquidarea)

luglio 12, 2010

Solar Impulse: missione compiuta.

Il velivolo a propulsione solare elvetico Solar Impulse Hb-Sia è atterrato stamattina a Payerne, nella Svizzera occidentale, dopo un volo di circa 26 ore, ricorrendo esclusivamente all’energia del sole. Il velivolo sperimentale, decollato ieri mattina alle 06:51 dall’aerodromo di Payerne, è atterrato alle 09:00, dopo aver potuto volare tutta la notte grazie all’energia accumulata durante il giorno.

Il velivolo sperimentale era pilotato da André Borschberg, promotore dell’ambizioso progetto insieme all’elvetico Bertrand Piccard. “Per la prima volta un aereo solare ha potuto volare un giorno e una notte senza interruzione e senza carburante”, ha commentato Bertrand Piccard, emozionato. “Oggi Solar Impulse ha dimostrato che la sfida è possibile”, ha aggiunto. Solar-impulse Hb-Sia, che aveva compiuto il suo primo storico volo il 7 aprile, quindi diverse missioni sperimentali, ha superato gli 8.500 metri di altitudine e ha raggiunto gli 8.700 metri ieri pomeriggio per poi scendere a 1.500 metri per la notte e ha continuato a volare grazie all’energia accumulata durante il giorno.

Obiettivo finale del Progetto Solar-Impulse è di compiere il giro del mondo a tappe, con un nuovo aereo. Il Solar Impulse Hb-Sia ha un’apertura alare paragonabile a quella di un Airbus A-340(63,4 metri) ed il peso di un’automobile (1.600 kg).(ANSA)

luglio 12, 2010

Rifiuti Sicilia, torna lo stato di emergenza: Lombardo nominato commissario straordinario.

 

Rifiuti Sicilia, torna lo stato di emergenza: Lombardo nominato commissario straordinario

Il Consiglio dei ministri, con un’ordinanza di protezione civile, ha dichiarato lo stato di emergenza rifiuti in Sicilia fino al 31 dicembre 2012 e ha nominato l’attuale governatore Raffaele Lombardo commissario straordinario. Era stato lo stesso Lombardo, pochi giorni fa, a candidarsi a commissario.

Forte del commissariamento, Lombardo potrà agire in deroga alle procedure vigenti per mettere in atto l’ultimo piano rifiuti approvato a fine marzo dall’Assemblea regionale siciliana che ha ridotto gli Ambiti territoriali ottimali da 27 a 10 (uno per provincia, più uno dedicato alle isole minori). Il commissariamento, però, è solo apparentemente una novità: dal 1999 ad oggi, infatti, la Sicilia ha già avuto altri tre (i presidenti Capodicasa, Leanza e Cuffaro).

Né è una novità il trasferimento di 200 milioni di euro da Roma a Palermo per la gestione dell’emergenza: in occasione del primo commissariamento (che aveva prodotto un buon piano senza prevedere alcun termovalorizzatore, poi stroncato) erano stati traferiti circa 700 miliardi di lire. La novità, invece, è la provenienza: i 200 milioni provengono dai famigerati Fas, i Fondi per le aree sottoutilizzate, che dovevano servire a incrementare lo sviluppo economico della Sicilia e che, invece, verranno utilizzati per raccogliere (e forse bruciare) l’immondizia e per completare gli impianti.

Di questi soldi Lombardo potrà fare ciò che vuole, senza rendere conto a nessuno o quasi. Il potere che ha in mano adesso il governatore siciliano è enorme, come anche la responsabilità. Il problema, però, è che questa storia i siciliani l’hanno già vista…e anche in Campania è una storia già vista. L’ultimo commissario è stato Bassolino ed abbiamo visto come è andata a finire.

luglio 12, 2010

PSI un brutto finale.

 Riccardo Nencini è stato confermato segretario del Partito Socialista Italiano dal congresso nazionale del Psi che si chiude oggi, dopoo tre giorni, a Perugia. Nella sua replica, Nencini ha detto di essere favorevole “ad una alleanza del centrosinistra con il Partito della Nazione di Casini e Rutelli”. Un no deciso invece “ad una alleanza con i populisti Di Pietro e Grillo”. Nè si pongono problemi di alleanza con la Federazione della Sinistra di Diliberto e Ferrero dato che quest’ultimo si è detto “indisponibile” anche se aperto ad un fronte comune delle opposizioni per “cacciare dal Governo Berlusconi”. Nencini ha invitato Bersani a “preparare da subito un tavolo di coalizione per le prossime elezioni comunali del 2011 ed a lavorare su una manovra economica alternativa che prenda spunto dalle proposte del Pse, che propone fra l’altro una tassazione dello 0,5 per mille sulle transazioni finanziarie”.

Casini non potrà accontentarlo perchè forse va con lo Psiconano, Rutelli invece potrà fare l’alleanza con Montezemolo e Fini. Non si capisce perchè di Pietro è stato escluso dalle probabili alleanze, come pure Grillo. Vendola non è stato neppure nominato.
Forse perchè all’epoca di “mani pulite” arrestò qualche decina di mariuoli che si spacciavano per socialisti. Non è questa la politica che vorrei per il mio partito, non è questa la linea politica che mi ha spinto a rimanere nel partito socialista.