Vertenza Irisbus: la Fiat vara la cassa integrazione straordinaria.

Rinviato l’atteso incontro tra l’azienda Irisbus e i sindacati che sarebbe dovuto tenersi nella giornata di domani presso la sede della Confindustria ad Avellino. Aspettando le evoluzioni della vicenda, si va avanti con la cassa integrazione ordinaria, mentre l’azienda avvia la procedura di quella straordinaria per le 850 unità che dovrebbe partire dal prossimo 20 settembre. La data del prossimo incontro adesso potrebbe essere quella di lunedi 12. I motivi di questo rinvio sembrano riconducibili alla Fiom Cgil che avrebbe richiesto lo slittamento dell’incontro per l’assenza del suo segretario provinciale, Sergio Scarpa.
Nell’assemblea dello scorso 30 giugno la Failms-Cisal, non accettando le condizioni sulle quali, invece, Fim-Cisl, Fiom Cgil, Ugl, Fismic e Uilm-Uil avevano trovato convergenza, e non votando la proposta di accordo, non consentì di avere mandato da parte dei lavoratori per trasferire la trattativa in Assindustria. “False le accuse mosse nei nostri confronti. – afferma il segretario provinciale della Failms-Cisal, Antonio De Donato – Siamo stati anche descritti come il sindacato che non ha mai chiuso un accordo.

Una domanda: questa cassa integrazione straordinaria è l’anticamenra del licenziamento delle 850 unita e della chiusura dello stabilimento?

2 Trackbacks to “Vertenza Irisbus: la Fiat vara la cassa integrazione straordinaria.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: