Archive for giugno 22nd, 2010

giugno 22, 2010

Trattamento obesita’ grave: Cuneo rappresenta l’eccellenza.

Si chiama Spatz Adjustable Balloon e mercoledi scorso, presso il Centro per il trattamento dell’obesità grave all’ospedale di Ceva, è stato posizionato, per la prima volta in Italia, nello stomaco di due pazienti donne quarantenni, residenti a Ceva e a Torino. Ai primi interventi, a Ceva, ha assistito l’inventore del nuovo pallone, il ricercatore americano Jeffrey Brooks, medico gastroenterologo.
“Si tratta di un nuovo modello di pallone – spiega il gastroenterologo Fulvio Cappelletti, esperto di endoscopia operativa, che ha eseguito l’intervento – che presenta la possibilità di essere gonfiato sino a oltre 1000 millilitri, con tempi di permanenza in cavità gastrica molto superiori rispetto ai sei mesi del modello finora conosciuto. Di questo pallone può essere modificato il volume durante la permanenza nello stomaco, con conseguente maggiore adattabilità alla tolleranza da parte del paziente ai risultati prodotti.(liquidarea)

giugno 22, 2010

Nel 2010 aumenta il fatturato delle ecomafie.

Nonostante la crisi economica, nel 2009 il fatturato delle ecomafie ha raggiunto livelli record, superando i 20,5 miliardi di euro. Sono cresciuti anche i reati contro l’ambiente, 28.586, quasi 80 al giorno, più di 3 ogni ora. È definitivamente mutata la geografia della criminalità ambientale che, oltre a essersi insediata stabilmente nelle regioni del Nord, il cuore produttivo dell’Italia, ha assunto un carattere globale e ha esteso i suoi tentacoli all’Africa e al Sud Est asiatico. Oltre alle ormai consuete attività criminali (rifiuti, cemento, racket degli animali, truffe alimentari, beni culturali, agromafia), Ecomafia 2010 racconta anche la grande truffa del calcestruzzo depotenziato, con cui sono stati costruiti ospedali, scuole, viadotti, gallerie e case, con enormi rischi per l’incolumità delle persone. E’ quanto emerge dal rapporto annuale di legambiente pubblicato dall’Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente (Edizioni Ambiente).  L’edizione di quest’anno si concentra anche sulle attività illegali nei settori dei Raee, dell’eolico, dei mercati ortofrutticoli e dei centri commerciali. Un intero capitolo è poi riservato alla mafia dei colletti bianchi, professionisti insospettabili che con la loro opera rendono possibili le attività criminali.(legambiente)

giugno 22, 2010

Pesticidi nel piatto: allarme di legambiente.

Aumentano i prodotti contaminati da uno o più residui di pesticidi (da 27,5 a 32,7%); salgono anche i campioni irregolari (da 1,2 a 1,5%). Diminuiscono, di conseguenza, quelli regolari senza tracce di molecole chimiche (da 71,3 a 65,8%) ma soprattutto, il numero dei campioni analizzati, che passano dagli 8764 dello scorso anno, agli attuali 8560 (-204).

Tra le verdure il 76,4% dei campioni risulta regolare senza residui (erano l’82,9% nel 2009);  45 sono i campioni fuori legge (1,3% contro lo 0,8% dello scorso anno), mentre il 22,3% risulta contaminato da uno (15,8%) o più residui (6,5%, erano il 3,5% nel 2009).

Diminuiscono i campioni di frutta irregolari per residui oltre i limiti consentiti o per molecole non autorizzate, passando dal 2,3% dello scorso anno all’1,2% dell’attuale, mentre aumentano quelli regolari ma contaminati da uno (22%) o più residui (26,4%) che passano nel complesso dal 43,9 al 48,4%. Tra i prodotti derivati (tra i quali miele, pane, vino ecc), il 77,7% risulta regolare senza residui (erano l’80,5% nel 2009); il 10,3% è regolare con un residuo e il 9,3% contiene più di un residuo contemporaneamente. Il 2,7% risulta invece addirittura irregolare (39 campioni su 1435) segnalando una novità rispetto agli anni precedenti, quando la percentuale era pari a zero.(legambiente)

Il dossier è disponibile su: www.legambiente.it