Primo maggio, c’è poco da festeggiare.

Tasso disoccupazione ai massimi dal secondo trimestre del 2002: secondo l’Istat, si e’ attestato a marzo all’8,8%, lo 0,2% in piu’ rispetto al mese precedente e l’1% rispetto a marzo 2009. In forte rialzo il tasso di disoccupazione giovanile e’ pari al 27,7%, in calo dello 0,4% rispetto al mese precedente ma in aumento di 2,9 punti percentuali rispetto a marzo 2009. In un anno, tra il marzo 2009 e il marzo di quest’anno, gli occupati sono calati di 367 mila unita’. Lo rivela l’Istat spiegando che il numero complessivo di occupati e’ pari a 22 milioni 753 mila unita’, in calo dello 0,2 per cento rispetto a febbraio e inferiore dell’1,6 per cento rispetto a marzo 2009. Il tasso di occupazione e’ pari al 56,7% (inferiore, rispetto a febbraio, di 0,1 punti percentuali e di 1,1 punti percentuali rispetto a marzo dell’anno precedente). Il numero delle persone in cerca di occupazione risulta pari a 2 milioni 194 mila unita’, in crescita del 2,7% (+58 mila unita’) rispetto al mese precedente e del 12% (+236 mila unita’) rispetto a marzo 2009.(agi)

One Trackback to “Primo maggio, c’è poco da festeggiare.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: