Muore bimba musulmana La Lega le nega la tomba

L’appuntamento è per sabato, in piazza a Udine. I seguaci di Bossi, come ha detto a suo tempo il capogruppo Luca Dordolo, ritengono gli islamici della terra friulana «irrispettosi dei sentimenti più intimi della maggioranza delle popolazione». Lo scorso anno i cinquemila musulmani “friulani” hanno ottenuto ciò che chiedevano da una decina di anni. Il 28 settembre dello scorso anno la giunta di centrosinistra capitanata dal Furio Honsell, ex rettore dell’Università di Udine, ha deliberato (30 voti a favore, 7 contrari) la realizzazione di un un piccolo cimitero destinato ad ospitare 200 fosse scavate in senso obliquo, orientate sull’asse Nordest-Sudovest, in direzione della Mecca. L’iniziativa, la prima in questa parte d’Italia, scatenò, fin dallo scorso anno, l’ira del leghisti, Ci furono fiaccolate e raccolte di firme (ne furono raccolte 1700). Anche il parroco di Paderno, periferia di Udine, luogo che ospita il cimitero, è sceso in campo ed ha affidato a “Il Giornale” le sue lamentele. «Questa gente – dice il religioso riferendosi ai musulmani – dovrebbe laicizzarsi un po..’». Cioè adeguarsi ai costumi e alle tradizioni della Chiesa cattolica. comunità musulmana Ma i capi della comunità degli immigrati hanno fatto notare che non erano più in grado di sostenere i «costosi rimpatrii» delle salme nei paesi d’origine. Il progetto del comune è andato avanti; le proteste si sono raffreddate per qualche tempo. Fino a pochi giorni fa quando, all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine è morta una neonata figlia di una coppia di fedeli dell’Islam. I genitori hanno deciso di tumularla a Paderno. Raccontano testimoni che la piccola bara è stata sepolta e coperta con la terra dopo il funerale celebrato con rito islamico. I leghisti e non solo loro, non hanno perso tempo ed hanno nuovamente dato fiato alle rimostranze. Sabato ci sarà una nuova raccolta di firme. Del malumore per l’oltraggio alle tradizioni cattoliche, si fa interprete il capogruppo del Pdl Loris Michelini che affida il suo pensiero al “Gazzettino”: «Intendo verificare – dice l’esponente del partito di Berlusconi – se, come mi è stato riferito, nella sepoltura siano state commesse delle irregolarità, come il lavaggio di un luogo improprio di alcune parti della salma. Dal punto di vista cristiano ci sconvolge questo modo di iniziare un’epoca all’insegna dell’integrazione». Dà manforte il leghista Dordolo secondo il quale «la giunta ha chinato la testa di fronte ad una richiesta degli islamici irrispettosa dei sentimenti più intimi della maggioranza della popolazione». Per sabato la Lega convoca la piazza. Resta appunto da vedere quale sarà il contenuto del volantinaggio. Chiederanno di trasferire la salma della piccola musulmana altrove? Sul Web molti commenti sul caso. Scrive un anonimo cittadino. «Sarebbe un bel gesto se il parroco di Paderno, alla prima occasione, rivolgesse “un pensiero” ai quei poveri genitori, a quella bimba. Un gesto dettato da pietà e rispetto. Davanti alla morte, davanti a Dio, e soprattutto alla nostra coscienza non siano tutti uguali?».

Toni Fontana ” L’Unità “

3 Responses to “Muore bimba musulmana La Lega le nega la tomba”

  1. Non è per la lega, che io considero un’accozzaglia di inconcludenti per il bene dell’Italia, mentre invece per distruggere l’Italia, li vedo molto bene organizzati.
    Io sono ateo, ma anche questo non fa storia.
    Quello che veramente è importante, è che gli italiani devono subire ciò che i musulmani neanche pensano sia possibile nel loro Paese. C’è nei loro territori la possibilità di costruire chiese cattoliche? Di professare quella fede, di soddifare il loro sacramenti?
    Badate bene, per me tutto queste sono solo cose inutili, ma se ci dovrebbe essere una parvenza di libertà, questa dovrebbe essere per tutti, perchè se ci deve essere solo per una parte, vuol dire che siamo nella dittatura.
    Se un cristiano va in un paese arabo, è giusto che rispetti le direttive arabe; quindi se viene qua da noi, è giusto che rispetti le nostre usanze. E’ inutile dire che loro sono più tenaci di noi e che tra un migliaio di anni l’unica religione sarà quella musulmana. Ma io mi batto affinchè gli atei come me possano resistere a questa avanzata. Loro hanno a disposizioni armi che noi non abbiamo. Faccio un esempio: io non troverei niente da dire se dovessi sposare una donna atea, una donna cristiana, una donna musulmana. Loro, se devono sposare un uomo o una donna fuori dalla loro religione, vogliono che prima questa persona si deve convertire, poi si accetta. (Funziona così anche per gli ebrei, ma non voglio allargare il discorso).
    Questo fa sì che gli eventuali figli che nasceranno saranno portati verso la religione musulmana senza nessun ostacolo o riserva. Quindi si deduce che i musulmani continueranno a moltiplicarsi tra di loro, ed in più potranno sfruttare (come numero) anche i figli di altre religioni o culture.
    Quindi solo per questa coincidenza sono daccordo con la lega. E non pensiamo che ci dobbiamo impietosire per quella bambina; è solo un fattore psicologico. Quella bambina poteva essere un uomo che non aveva voglia di lavorare, che si ubriacava e picchiava la moglie e i figli… (visto come qualcosa cambia mentalmente?).
    Antonio.

  2. Innanzi tutto volevo far notare il clima di antitoleranza e di razzismo che regna in Italia, che continua a peggiorare l’immagine di questo paese(di ex immigranti) nel mondo. Sempre piu spesso si sentono e si legono fatti di cronaca che hanno come oggetto la discriminazione degli stranieri. Italia si presume di essere un paese civile e democratico e una repubblica laica(almeno cosi sta nella costituzione), che vuol dire che rispetta i diritti civili e le liberta fondamentali dei cittadini. Una di queste liberta fondamentali e la liberta di religione che vuol dire che se sei cristiano, mussulmano, ebreo, budista ecc, hai il diritto COSTITUZIONALE di pratticare la religione assieme ai riti che lo compongono. Se viene meno questo diritto con il negare di praticcare i riti religiosi voul dire che é in grande pericolo la democrazia di un paese, e cessa di essere un paese democratico.

    Per quanto riguarda l’articolo sulla bimba mussulmana lo rittengo una attegiamento vergognoso da parte dalla lega e di quelli cittadini che lo sostengono. L’idea di impedire di pratticare i ritti funebri o adirittura di far spostare la salma é una cosa vergonosa senza precedenti. Innazi tutto stiamo parlando della perdita di una piccola bambina. Pensate per un momento al dolore dei genitori per la piccola bambina che si aggiunge anche la discriminazione da parte della societa civile (una cosa veramente da medioevo).

    Volevo rispondere al commento scritto da Antonio
    La maggior parte delle tue affermazioni sono a dir pocco pazesche e mi fanno dedurre che provengono da una persono non istruita adeguatamente. Prima di tutto tu non sai di che nazionalita appartiene quella coppia che ha partorito quella bambina, nel articolo si dice solo che sono fedeli mussulmani. Potrebbe essere che sono italiani pero che praticano l’Islam. In questo caso come la mettiamo priviamo e discriminiamo dei cittadini Italiani? Non hanno loro diritto a praticare qualsiasi religione che vogliono?
    Secondo, si sente molto spesso in giro che si dice” quando vengono da noi devono rispettare le nostre leggi” sono d’accordo pero loro non fanno altro che rispettare la legge. Non stano faccendo niente contro. La costituzione cioe la legge prevede la liberta di religione.La legge non gli impedische di praticare i loro riti di andare in moschea ecc. Quindi é innutile che speculiamo senza sapere prima i loro diritti. Cioe loro HANNO DIRITTO a praticcare qualsiasi religione in questo caso la religione mussulmana. Ogni discorso oppure prevedimento che va contro questo diritto mina le fondamenta della democrazia e della civilta. Come detto anche sopra molti di questi mussulmani potrebbero essere di nazionalita Italiana. Una persona istruita oppure informata sa bene queste cose.
    E lo stesso che se tu vai in Inghilterra e muore un tuo famigliare ti impediscono di praticare i riti cattolici dicendoti che devi usare quelli anglicani oppure protestanti. Ti sembra giusto? Terzo e innule e fare paragoni con paesi arabi perche uno che a scelto di stare in Italia si adegua alle leggi Italiane che non gli impediscono di mantenere la sua cultura ( almeno cosi e in teoria, purtroppo in prattica sucede tuttaltro)
    spero di essere stato chiaro.

Trackbacks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: