Comunali 2010: disastro per il centrosinistra.

Nei 64 comuni con più di 15mila abitanti si partiva da 37 a 25 per il centrosinistra (con due comuni “terzi”). Ora finisce con il centrodestra avanti 30 a 27, più due comuni alla Lega e cinque a sindaci di centro. Non è un terremoto, ma i numeri parlano chiaro. Più che simbolica la sfida di Vigevano. Nella cittadina lombarda il ballottaggio era tra Andrea Sala, leghista, e Antonio Prati, del Pdl. E’ finita malissimo per il berluscones, fermo al 27,2%. Al pupillo di Bossi un bulgaro 70% dei voti.

Al Sud, è il Pdl che ride. Tanti ribaltoni in Campania, per esempio, con la dolorosa sconfitta per il centrosinistra a Pomigliano d’Arco, terra di operai, licenziamenti e stabilimenti Fiat, che passa dall’altra parte dopo quasi vent’anni. Ma il Pdl conquista anche Castellammare di Stabia, Castel Volturno, Cava dei Tirreni. Nel frattempoSono scadut ieri a mezzogiorno i termini per la presentazione delle liste per una tornata di elezioni comunali che si svolgeranno in Trentino alto Adige il 16 maggio. La partita clou si gioca a Bolzano con la sfida diretta tra il sindaco uscente del Pd Luigi Spagnolli e il candidato del centrodestra Bob Oberrauch, ex capitano della nazionale di hockey.

One Trackback to “Comunali 2010: disastro per il centrosinistra.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: