Crisi al palazzo di giustizia di Avellino.

Continuano le polemiche al palazzo di giustizia di Avellino, questa volta è il caso delle centinaia di inchieste ferme per la mancanza di personale. Pile di fascicoli che impolverano gli uffici della Procura avellinese a causa dei ruoli scoperti dei magistrati trasferiti. Abusi sessuali a danno di minori, rapine, e decine di altri casi restano fermi senza giustizia. Non si sta parlando certo dei magistrati attivi, che riescono compatibilmente con i tempi della giustizia italiana, a concludere i procedimenti loro affidati. Si parla invece della mancanza di personale che trasferiti o costretti ad assentarsi a lungo per motivi personali bloccano centinaia di inchieste creando gravi conseguenze sui cittadini coinvolti nelle vicende giudiziarie. Una impressionante mole di arretrati di cui ne è certamente consapevole il Procuratore Generale Romano che spesso si è espresso affinché questo problema venga risolto. Si parla di casi eclatanti come quello di un presunto abuso sessuale a danno di una 13 enne che per 4 anni è rimasto fermo senza nemmeno l’apertura del fascicolo. A ciò si aggiungono i recenti fatti della polemica scoppiata con lo scontro tra i penalisti e la procura, che con le varie astensioni non certo favoriscono lo

Carenza magistrati: inchieste bloccate
Continuano le polemiche al palazzo di giustizia di Avellino, questa volta è il caso delle centinaia di inchieste ferme per la mancanza di personale. Pile di fascicoli che impolverano gli uffici della Procura avellinese a causa dei ruoli scoperti dei magistrati trasferiti. Abusi sessuali a danno di minori, rapine, e decine di altri casi restano fermi senza giustizia. Non si sta parlando certo dei magistrati attivi, che riescono compatibilmente con i tempi della giustizia italiana, a concludere i procedimenti loro affidati. Si parla invece della mancanza di personale che trasferiti o costretti ad assentarsi a lungo per motivi personali bloccano centinaia di inchieste creando gravi conseguenze sui cittadini coinvolti nelle vicende giudiziarie. Una impressionante mole di arretrati di cui ne è certamente consapevole il Procuratore Generale Romano che spesso si è espresso affinché questo problema venga risolto. Si parla di casi eclatanti come quello di un presunto abuso sessuale a danno di una 13 enne che per 4 anni è rimasto fermo senza nemmeno l’apertura del fascicolo. (irpiniaoggi)

One Trackback to “Crisi al palazzo di giustizia di Avellino.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: