16 marzo 2007 – Grillo accusa i vertici Telecom

Sono passati tre anni, ma sembra molto di più.

«Faccio un appello alla dignità della dirigenza Telecom, dimettetevi! Ve lo chiede il paese». Questa è la conclusione dell’appassionato intervento del comico Beppe Grillo dell’assemblea degli azionisti di Telecom il 16 marzo 2007. Grillo parla rispettando il limite dei quindici minuti assegnati a ogni socio interrompendosi soltanto per bere un bicchiere d’acqua versatogli da un sorridente Riccardo Ruggiero, l’amministratore delegato fortemente criticato nell’intervento. Le accuse del comico genovese si rivolgono principalmente verso la dirigenza e l’ex presidente Marco Tronchetti Provera accusati di avere sbagliato tutto, dalla politica degli investimenti alla cessione degli immobili fino alla accertata presenza di falle nella sicurezza. «Faccio il comico e qui non dovrei esserci – dice Grillo – ma penso a quelle migliaia di piccoli azionisti che mi hanno dato la delega e che non posso rappresentare perchè la Consob ha fatto una legge perchè non potessero essere rappresentati». Si è poi rivolto agli azionisti dicendo «…l’Italia si è capovolta. Voi, i veri proprietari siete lì ad ascoltare i vostri dipendenti che sono là… Negli Stati Uniti questi dirigenti in mezz’ora prenderebbero 20 anni di galera, perchè sono ancora qui?».(fonte :Rock e martello)

One Trackback to “16 marzo 2007 – Grillo accusa i vertici Telecom”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: