REGIONALI 2010 CAMPANIA: STEFANO CALDORO in testa su DE LUCA AL 47%

CALDORO_01

Mentre impazza la bagarre per la mancata presentazione delle liste del Pdl nel Lazio, il count down per le elezioni di fine mese procede inesorabile verso il d‐day. E per il centrodestra, il colpo di scena che, salvo ricorsi accolti dell’ultima ora, priverà candidati ed elettori della possibilità di essere eletti e di votarli, suona quasi come una resa anticipata nella regione del dopo‐Marrazzo.

Viaggia, per ora, sulle ali dei sondaggi Stefano Caldoro, candidato governatore del centrodestra in Campania, che pur perdendo un punto di vantaggio rispetto alla rilevazione del 18 febbraio, resta saldamente al comando (con il 53% dei consensi, rispetto al 54 di dieci giorni fa), su Vincenzo De Luca (47% contro il 46 del 18 febbraio), stando all’ultima fotografia scattata da Crespi Ricerche. Anche se, pure in Campania non sono mancati problemi con le liste.

Il tribunale di Avellino ha escluso dalle prossime regionali “Alleanza di Popolo”, a sostegno del candidato Stefano Caldoro per il centrodestra. Motivo: presentata fuori termine e per carenza di docu‐ mentazione. Nella provincia Irpina saranno dunque complessivamente 17 le liste per i 5 seggi utili in consiglio regionale.

Sette a sostegno del candidato governatore del centrodestra: Pdl e Noi Sud, Udeur, Alleanza di Centro, Udc, la Destra e Per Caldoro.

Tornando al quadro generale, resta ancora molto ampio il partito degli indecisi sebbene leggermente sgonfiato (28,3% rispetto al 28,6%).

Dando uno sguardo all’andamento delle liste, il centrodestra che corre in Campania insieme all’Udc, si attesta sul 55% delle preferenze (1,3% in meno rispetto alla rileva‐ zione del 18 febbraio), contro il 42,2% del centro‐sinistra, che registra una flessione dello 0,3%.

Nel dettaglio, il Popolo della libertà (41,5%) è il primo partito non solo della coalizione ma dell’intera compagine politica regionale. Seguono l’Udc (8%), l’Udeur (3%), La Destra (2%) e l’Mpa (0,5%).

 Sul versante del centrosinistra, il Pd detiene la maggioranza relativa con il 23,5%, seguono l’Italia dei valori (9%), Sinistra ecologia e libertà (3,5%), Prc+Pdci (3,2%), Verdi (1%), Partito socialista (1%), Lista Pannella Bonino (1%).

Anche sul fronte delle liste, il partito degli indecisi resta molto consistente (28,3%).

2 Trackbacks to “REGIONALI 2010 CAMPANIA: STEFANO CALDORO in testa su DE LUCA AL 47%”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: