Archive for marzo 3rd, 2010

marzo 3, 2010

De Luca al Pdl: fuori dalle liste chi prende voti dalla camorra

Incassato con soddisfazione anche il sostegno di Bassolino, il candidato del centro sinistra alla Presidenza della Regione Campania, Vincenzo De Luca, punta lo sguardo a Napoli, rivolgendo ai cittadini della metropoli campana una richiesta di voto basata sulla valutazione del suo lavoro fatto fin ora e sul proposito di cambiare tutto, per realizzare una vera e propria rivoluzione. Nelle dichiarazioni rilasciate a margine dell’incontro tenuto con Antonio Bassolino, De Luca sottolinea l’importanza della disputa elettorale che si svolgerà a Napoli, soffermandosi anche sull’indagine della DDA di Napoli, ritenendola doverosa e benefica. De Luca auspica tempi rapidi dell’indagine sottolineando che la vicenda del Pdl è scandalosa ed intollerabile, affermando che la battaglia contro i poteri criminali non è di parte e che il tempo delle ambiguità è finito bisogna fare chiarezza. In questo contesto il Pdl deve dire se ha intenzione di buttare fuori dalle liste chi prende i voti dalla camorra e quelli condannati per peculato. Concludendo sulla vicenda sottolinea che è tempo di mettere sotto i riflettori tutto dalla A alla Z. Fuori chi è delinquente ed è legato alla camorra.

 

 
marzo 3, 2010

Regionali, Addeo: in campo per dare voce alle aree interne

Scendo in campo per dare voce alle aree interne”. Chiunque provi a chiedere a Franco Addeo il perché della sua candidatura alle regionali tra le file dei Verdi, si sorbirà sempre lo stesso ritornello.  “Sono pronto alla sfida – spiega Addeo – La macchina organizzativa è già in moto per intercettare il consenso di quanti, sia nel Vallo Lauro-Baianese che nel resto della provincia, si sentono poco rappresentati a livello regionale. Sono abituato al governo del fare, provengo da una pluridecennale esperienza amministrativa e ritengo di conoscere bene le problematiche che attanagliano le aree periferiche, le cosiddette “zone di frontiera”. Il problema più grande è quello relativo alla impossibilità di prendere decisioni. Quando in ballo vi è il rilancio economico e sociale dei territori, gli amministratori dei piccoli enti locali sono sempre costretti a negoziare con il governo regionale.  Chiedo un voto per intraprendere la battaglia contro il centralismo decisionale della Regione Campania”. Nei prossimi giorni, Addeo inizierà il suo tour elettorale. Al compagno Franco, compagno di tante battaglie, costretto ad emigrare nelle liste dei verdi per l’evaporazione del PSI Campano i miei auguri personali e di tutti i compagni di “quaderni socialisti”.

marzo 3, 2010

Elezioni regionali 2010: Lombardia Formigoni sbanca.

 Voto di Lista

LaLombardia sarà la Caporetto della sinistra.Se dovesse andare bene il ricorso presentato dai legali del Presidente Formigoni, che insiste sul  principio di conservazione degli atti amministrativi, che in una materia, come quella elettorale, esprime al massimo la propria efficacia, Formigoni sbancherebbe con un risultato che dovrà far riflettere la sinistra. Perché se il centrodestra è cosi incapace di difendere i propri interessi in una tornata elettorale come questa, sorge spontanea la domanda di come possano fare questi signori a tutelare gli interessi della collettività. Malgrado ciò la sinistra in Lombardia è pressoché inesistente.
(var. rispetto al 23 febbraio 2010)

 (*: lista/candidato non presente in tutte le province)
CENTRO DESTRA: 56,5% (-1,0%)
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 30,5% (+1,0%)
– LEGA NORD: 26,0% (+0,5%)
CENTRO SINISTRA: 32,5% (+1,5%)
– PARTITO DEMOCRATICO: 23,0% (+1,5%)
– ITALIA DEI VALORI: 5,0% (INV)
– SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’: 1,5% (INV)
– PENSIONATI: 1,0% (+1,0%)
– VERDI *: 1,0% (INV)
– SOCIALISTI: 1,0% (+0,5%)
UNIONE DI CENTRO: 5,5% (+0,5%)
FEDERAZ. DELLA SINISTRA (RC, PDCI): 3,0% (+0,5%)
MOV. 5 STELLE: 2,0% (+0,5%)
FORZA NUOVA *: 0,5% (INV)
Commento Partiti: PDL 4 punti Avanti alla Lega. PD ancora in ripresa. CDX sempre avanti anni luce sul CSX, seppure la distanza si reduce.
Candidati Presidente:Formigoni (CDX) 56,0% (-1,0%)
Penati (CSX): 32,5% (+2,0%)
Pezzotta (UDC): 6,0% (INV)
Agnoletto (FDS): 3,0% (INV)
Crimi (M5S): 2,0% (+0,5%)
Invernizzi (FN) *: 0,5% (INV)
Commento Candidati: Vantaggio di oltre 23 punti di Formigoni su Penati.

marzo 3, 2010

Elezioni regionali 2010 Umbria Il Centrosinistra stravince.

 

 Voto di Lista

(var. rispetto al 13 febbraio 2010)
CENTRO DESTRA: 41,0% (-0,5%)
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 31,0% (-0,5%)
– LEGA NORD: 6,0% (INV)
– LA DESTRA, F.TRIC, Mov. X l’Italia: 2,0% (INV)
– Altri CDX (Pens., NDC, NPSI): 2,0% (INV)

CENTRO SINISTRA: 51,0% (+0,5%)
– PARTITO DEMOCRATICO: 35,0% (+0,5%)
– ITALIA DEI VALORI: 4,5% (-0,5%)

– COMUNISTI (RC, PDCI): 5,5% (-0,5%)

– SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’: 3,0% (INV)
– SOCIALISTI: 2,0% (INV)
– VERDI: 1,0% (INV)

UNIONE DI CENTRO: 5,5% (+0,5%)
MOV. 5 STELLE : 1,5% (+1,5%)
RADICALI: 1,5% (INV)
ALTRI: 0,5% (-0,5%)

Commento Partiti: PD primo partito consolida il primato sul PDL. Significativa la presenza ed il peso delle di liste di sinistra (Comunisti, Sinistra Ecologia e Liberta’, Mov. 5 Stelle) che valgono in regione il 10%.

Candidati Presidente: 

Marini (CSX): 50,0% (-0,5%)
Modena (CDX) 41,0% (-0,5%)
Binetti (UDC): 6,0% (+6,0%)
Coscioni (RAD): 1,5% (INV)
Gallinella (M5S): 1,5% (+1,5%)

Commento Candidati: 
 La Marini n ha un bel vantaggio. La Modena si difende bene ma non sembra poter impensierire la candidata del centrosinistra.