Troppe coincidenze nel PDL

Ecco la foto del falso senatore con il boss della ndrangheta Franco Pugliese.
Il 12 giugno 2008 la procura di Roma ha chiesto al Parlamento l’autorizzazione all’arresto del senatore del Pdl Nicola Di Girolamo, eletto in una circoscrizione estera alle ultime elezioni politiche, perché secondo i magistrati non sarebbe in realtà residente in un paese straniero, come invece aveva dichiarato. In quell’occasione il Popolo della Libertà e per esso il senatore Gasparri difese a spada tratta quel galantuomo del falso senatore Di Girolamo e la richiesta d’arresto fu rigettata. A meno di due anni di distanza Di Girolamo è stato colto con le mani nella marmellata.

Se le accuse mosse al senatore del PDL saranno dimostrate vere si avrà la prova che il PDL è pieno di uomini legati alla criminalità organizzata. Di Girolamo, Cosentino, Dell’Utri. I nomi cominciano ad essere tanti e le coincidenze troppe. Possibile che i magistrati siano dei folli politicizzati e il PDL un partito di persone degne di governare la nostra nazione?

Io comincerei a dubitarne.

One Comment to “Troppe coincidenze nel PDL”

  1. Sono solo dei poltronari, certo non hanno a cuore il futuro del Paese! http://bit.ly/9oUqJf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: