Archive for febbraio 20th, 2010

febbraio 20, 2010

Quasi 1.000 tonnellate di lampadine raccolte

Il Consorzio per la raccolta e il trattamento delle lampadine a basso consumo esauste ha rilasciato oggi i dati relativi alla raccolta nel periodo gennaio 2009 – 4 febbraio 2010: un totale di 938.995 chilogrammi di lampadine raccolte in tutta Italia. Un successo che ci avvicina sempre più agli standard europei, frutto di un profondo impegno nella sensibilizzazione degli italiani verso la tematica ambientale.

La raccolta attraverso il conferimento dei privati presso le isole ecologiche comunali ha inciso per il 64% sul totale, pari a 599.074 chilogrammi, mentre il 36% delle lampadine sono state conferite attraverso il servizio ExtraLamp, il ritiro gratuito dedicato agli operatori professionali, per un totale di 339.921 chilogrammi.

In cima alla classifica totale delle province più virtuose troviamo Milano con 136 mila chilogrammi raccolti, segue Bergamo con 79 mila, Treviso con 53 mila, Varese e Vicenza (38 mila circa), Padova (32 mila) e Roma (29 mila). Primeggiano nella raccolta, dunque, la regione Lombardia e la regione Veneto.

febbraio 20, 2010

Eolico: nuove regole dall’autorità per l’energia

Eolico: nuove regole dall'autorit�  per l'energia

L’Autorità per l’energia mette mano alle regole per disciplinare meglio l’eolico. Con due delibere, la ARG/elt 4/10 e la ARG/elt 5/10, l’Autorità ha infatti cambiato l’attuale normativa sugli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili non programmabili cioè, in pratica, fotovoltaico ed eolico. In realtà, però, il vero oggetto delle delibere è proprio l’energia prodotta dal vento.

La questione saliente che viene disciplinata è, paradossalmente, la non produzione di energia. Come tutti ormai ben sanno spesso e volentieri Terna impone ai gestori degli impianti eolici di fermare la produzione di energia per non compromettere il delicato equilibrio della rete elettrica. La cosa avviene anche per il fotovoltaico, ma per l’eolico è molto più frequente vista la grande produzione di energia delle pale quando il vento fa il suo dovere.

Fino ad oggi, quando Terna imponeva di fermare un impianto, l’energia non prodotta veniva comunque pagata in base alle statistiche di produzione del sito. Ora, invece, il nuovo regolamento affina il metodo: viene introdotta la possibilità da parte del Gestore dei Servizi Energetici (meglio noto con la sigla di GSE) di monitorare in tempo reale i dati sulla produzione effettiva degli impianti e tali dati potranno essere usati in caso di interruzione forzata della produzione per quantificare, tramite un modello matematico appositamente messo a punto, la mancata produzione.

febbraio 20, 2010

Buonanotte compagni.

Indimenticabile e straordinario il concerto di Bruce Springsteen a Milano.
Quasi 3 ore di concerto senza risparmiarsi mai. Una scaletta ad Hoc, più lunga di quella solita che comunque prevede attorno alle 25 canzoni. Qui erano ben 29 ed una era la detroit medley che poi sono 3 canzoni messe insieme. Quindi fanno 31!
La E Street band e lo stesso Bruce non sembrano affatto degli attempati signori ma una banda di ragazzini per l’entusiasmo e l’energia che mettono in ogni singola canzone.
Il ritorno è stato poi una odissea per colpa del solito pressapochismo dell’ATM e del comune di Milano che non hanno messo abbastanza mezzi pubblici a disposizione.
Che aggiungere?
Bruce Sindaco di MIlano subito !!!

Questa notte abbiamo fatto tardi. Colpa del Festival di Sanremo e di Pinuccia che doveva giocare a burraco.

Buonanotte compagni. Speriamo che queste elezioni non vadano così male come si dice in giro.