Archive for gennaio 27th, 2010

gennaio 27, 2010

Buonanotte compagni

Buonanotte agli amici della Val Susa

Buonanotte a Casini che fa il passo del gambero.

Buonanotte a mamma che ha acceso per tutto il giorno, come ogni anno, un lume per non scordare.

Buonanotte a chi non vuole dimenticare.

Buonanotte compagni.

gennaio 27, 2010

buonanotte compagni.

Una vecchia canzone di Modugno che mi ha chiesto Pinuccia.

Buonanotte agli amici della val di Susa che mi hanno inviato le foto della loro splendida valle.

Buonanotte al sindaco di Salerno De Luca.

Buonanotte ai giudei, i neri, i rom, i froci, i trans, le zoccole  e tutti i diversi che in questa Italia che si è scoperta fascista, razzista e xenofoba trovano difficoltà a riconoscersi.

buonanotte a Dimer che ha deciso di votare Bresso.

Buonanotte a me.

Buonanotte a capo di Adele che “rosica” perchè “quaderni” è forte.

gennaio 27, 2010

No tav: Borgone Di Susa

Pubblichiamo le foto ritraenti la splendida Val Susa, che dovrebbe essere attraversata dalla Tav Torino-Lione,inviateci dagli amici di Borgone Di Susa.

Lasciamo all’intelligenza e alla sensibilità dei lettori di Quaderni Socialisti se tanta bellezza debba essere violentata, sacrificata sull’altare dell’interesse di Stato.   

Un abbraccio e un caloroso incoraggiamento dall’Irpinia: NON MOLLATE!!!!!

gennaio 27, 2010

Regionali 2010: UDC ago della bilancia

Nelle ultime ore, la politica dei ” due forni ” dell’UDC sta riaprendo i giochi in molte regioni per quanto riguarda una possibile alleanza UDC – PDL. Questo il quadro:

Puglia: In Puglia il dialogo è aperto con tutti e ci mancherebbe che non lo fosse con il Pdl, che in questi anni è stato come noi all’opposizione in consiglio regionale”.Poli Bortone è l’unica che può battere Vendola, riflettano bene” dice Casini intervistato su Canale 5. Quindi si profila un dialogo UDC – PDL ma intanto da Bari Fitto frena: “Siamo già in campagna elettorale per Rocco Paese”.

Calabria: Giochi fatti invece in Calabria, dove i centristi appoggeranno il candidato del centrodestra Giuseppe Scopelliti.

Liguria:  un incontro CESA – Berlusconi di stamane ha riaperto anche qui i giochi. “Abbiamo parlato delle intese nella regione anche se l’orientamento dei vertici locali del partito è di stringere un accordo con il candidato del Pd Claudio Burlando. Stiamo discutendo, oggi pomeriggio faremo una riunione su questo”

Piemonte: per le alleanze in questa regione, Casini, è stato chiaro affermando ” Il Piemonte? Noi non andiamo con la Lega e non saremo mai abbinati dove è presente la Lega”.

Intanto novità sul fronte del centrosinistra in Campania:

Campania:   Il centrosinistra finalmente ha deciso, meglio ancora lo ha fatto il Pd. Primarie il sette febbraio. Saranno consultazioni di coalizione perché dentro ci sono Alleanza per l’Italia di Rutelli, i Verdi e Rifondazione comunista, ma suonano già come una resa dei conti, tutta interna al Partito democratico. Il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca scalpita. Ancora da decidere il suo avversario. L’ex assessore Andrea Cozzolino, oggi europarlamentare si è tirato indietro. Adesso Bassolino pensa all’assessore regionale all’Industria Riccardo Marone che è stato con lui vice sindaco di Napoli. L’alternativa è il titolare dei Trasporti Ennio Cascetta. Rifondazione potrebbe schierare l’assessore al lavoro Corrado Gabriele. Italia dei valori, invece, è fuori dalle primarie, ma appoggerà il candidato che uscirà vicente il 7 febbraio.  ( Fonte Irpiniaoggi )

gennaio 27, 2010

La mamma dei CRETINI è sempre incinta

‘Olocausto propaganda sionista’ e una croce celtica: sono le scritte trovate sul muro del Museo della Liberazione di Via Tasso a Roma. Le scritte, lunghe quasi due metri e realizzate con una bomboletta spray nera, sono state viste questa mattina. Sul muro vicino all’ingresso del Museo e’ stata disegnata anche una croce celtica e la frase, ’27/1:ho perso la memoria’. Imbrattata anche la targa di marmo all’ingresso del Museo. Sull’episodio, avvenuto nel Giorno della Memoria, indaga da Digos

Fonte ANSA

gennaio 27, 2010

Dov’è Dio?

“Le tre vittime montarono insieme sugli sgabelli.

I tre colli furono infilati nei cappi allo stesso momento. Ad un segno del comandante del campo, i tre sgabelli rotolarono… Cominciò la marcia dinanzi alle forche. I due grandi non vivevano più. Le lingue cianotiche penzolavano gonfie.

Ma la terza corda si muoveva ancora; così leggero, il ragazzo era ancora vivo… Stette là per più di mezz’ora, lottando tra la vita e la morte, morendo d’una lenta agonia sotto i nostri occhi. E lo dovemmo guardare bene in faccia.

Era ancora vivo quando io passai. La lingua ancora rossa, gli occhi non ancora vitrei.

Dietro di me, udii lo stesso di prima domandare: “Dov’è Dio adesso?” E udii una voce dentro di me rispondergli: “Dov’è? Eccolo lì – appeso a quella forca…”

tratto da La Notte diElie Wiesel ( Fonte le Ragioni.it )

gennaio 27, 2010

Regionali in Puglia: Casini apre al Pdl

“Io subisco insulti dal Pdl, ma non ne ho mai rivolti a loro. Il dialogo è aperto con tutti, ci mancherebbe che non lo sia con il Pdl, che in questi anni è stato con noi all’opposizione in Puglia”. Sembra proprio una mano testa al centrodestra quella del leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini. Parole che arrivano dopo la scelta dei centristi di candidare Adriana Poli Bortone in Puglia. Creando una situazione che mette in difficoltà il Pdl che, invece, schiera Rocco Palese. Casini, però, fedele alla politica dei due forni, si mostra conciliante. Sfumata l’intesa con il centrosinistra, ammicca alla parte opposta: “In Puglia il dialogo è aperto con tutti e ci mancherebbe che non lo fosse con il Pdl, che in questi anni è stato come noi all’opposizione in consiglio regionale” dice Casini intervistato su Canale 5.

Ed ancora: “Il nostro non è candidato qualunque, e davanti a un Vendola che con il suo populismo è forte, la Poli Bortone è l’unica che può batterlo. Il Pdl dovrebbe riflettere, in questo caso credo che non ci sia un candidato più forte. Invito tutti a una riflessione pacata, vediamo se si può realizzare una convergenza sulla Poli Bortone. Io sarei disponibile, ben venga” .

…UN pò qui e un pò là…!

gennaio 27, 2010

NOI NON SCORDIAMO

 Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.

Primo Levi