Archive for dicembre 23rd, 2009

dicembre 23, 2009

Buonanotte compagni.

Buonanotte a tutta la rete. Non facciamoci fregare.

Ieri è morta una socia degli amici del presepe. Vola angelo degli amici del presepe.

Tag: ,
dicembre 23, 2009

Beccatevi un altra proiezione di voto.

dicembre 23, 2009

Avanti col fotovoltaico.

Ha cominciato a produrre, da pochi giorni, nel comune di Fragagnano, in provincia di Taranto, il nuovo impianto fotovoltaico di Acquacandida del gruppo italo-spagnolo 9REN. L’energia elettrica, generata ogni anno dal sole, sara’ equivalente al fabbisogno energetico di circa 700 famiglie ed evitera’ ogni anno oltre 950 tonnellate di emissioni di CO2. L’impianto di Acquacandida, che fa parte della pipeline 9REN che somma 300 MW di impianti in sviluppo solo in Italia, si aggiunge ai 4 impianti gia’ realizzati da 9REN nella sola provincia di Taranto che sommano 4MW di fotovoltaico, di cui 2,7 MW gia’ in esercizio e 100 kW di minieolico. Tre dei cinque impianti 9REN, nella provincia di Taranto, sono stati realizzati nel comune di Lizzano. Si tratta di due parchi fotovoltaici rispettivamente da 1MW e da 700 kW su terreno, con strutture fisse, ai quali e’ stato integrato un impianto minieolico costituito da 4 aereogeneratori da 25 kW ciascuno. Il quarto impianto e’ ubicato nel Comune di Maruggio, sempre in provincia di Taranto, di capacita’ 1MW con struttura fissa e moduli in policristallino. Le referenze del Gruppo includono 100 MW di impianti fotovoltaici, gran parte realizzati chiavi in mano in Spagna, 175 impianti solari termici e 170.000 metri quadrati di collettori solari fabbricati. Attualmente 9REN gestisce 98MW di impianti di cui 80MW per conto terzi e diversi impianti solari termici. Il Gruppo possiede 21MW di centrali fotovoltaiche in Spagna e in Italia, in grado di produrre ogni anno 24GWh di energia elettrica e 6 installazioni nel solare termico asservite ad altrettante aziende a cui viene fornita acqua calda e climatizzazione che danno lavoro a 120 persone. A distanza di poco piu’ di un anno e mezzo dalla sua costituzione il Gruppo 9REN ha gia’ realizzato in Puglia 10 impianti fotovoltaici per un totale di 10MW a cui si aggiunge la realizzazione di un impianto minieolico da 100kW. Gli impianti sono ubicati nelle province di Taranto, Brindisi, Bari e Lecce.

dicembre 23, 2009

Internet sotto controllo.

Non ci sarà un disegno di legge, ma un codice di autoregolamentazione tra i provider e i gestori di social network per cercare di prevenire gravi reati on line. Lo ha spiegato il ministro dell’Interno Roberto Maroni al termine dell’incontro al Viminale con i gestori delle reti internet e i rappresentanti dei social network, convocati dopo che, in seguito all’aggressione a Berlusconi, erano proliferati sulla rete gruppi e siti che istigavano alla violenza o facevano apologia di reato.Il Ministro Maroni, probabilmente si è ispirato a quanto è già successo in Russia.Negli ultimi tempi, infatti agli utenti delprovider internet Yota, è stato impedito di accedere a siti poco graditi al Cremlino, come Kasparov.eu, gestito dal leader del movimento di opposizione Altra Russia, o Kavkazcenter.com, vicino agli indipendentisti ceceni. Dopo le prime smentite i responsabili di Yota hanno ammesso di aver bloccato i siti classificati come estremisti dal ministero della giustizia. Quest’ultimo tentativo di censura arriva dopo altri preoccupanti precedenti, come la decisione del motore di ricerca Yandex di riunire in uno speciale registro tutti i blog critici nei confronti delle autorità. Più o meno la stessa cosa  è capitata a Cuba.

Avete capito che bella idea ha avuto Maroni?

dicembre 23, 2009

Le ricette anti-cancro: filetti di sgombro al forno

Lo chef Giovanni Allegro, insegnante di cucina a “Cascina Rosa”, della Scuola di cucina dell’Istituto nazionale tumori di Milano, propone delle ricette sane utili a prevenire il tumore. Allegro collabora con l’Istituto e con il dipartimento di Scienze biomediche di Torino nell’ambito di progetti di ricerca sulla prevenzione dei tumori

Ingredienti per sei persone:
900 g filetti di sgombro(oltre allo sgombro potete usare quasiasi altro pesce azzurro);
3 cucchiaini olio di oliva extravergine;
1 cucchiaino succo di limone;
q.b. sale marino e pepe;
1 spicchio d’aglio;
1 cucchiaino di prezzemolo tritato;
1 cucchiaino di origano;
2 cucchiaini aceto di riso;
q.b. peperoncino (facoltativo)

Preparazione

Lavate bene i filetti di pesce a asciugateli. Poneteli in una ciotola e conditeli con l’olio extravergine, il succo di limone, sale e pepe. Mescolate bene e lasciate marinare per 2 ore. Dsponete i filetti in una teglia oleata cospargendoli con la marinata(magari anche con un poco di pan grattato.). Infornate a 160° e fate cuocere 10 minuti. Girate i filetti e proseguite la cottura altri 10 minuti. Nel frattempo tritate l’aglio e mischiatelo con prezzemolo, origano, peperoncino, l’olio di oliva e l’aceto. Amalgamate bene la salsina, che servirete sul pesce quando sarà pronto per essere servito.

dicembre 23, 2009

Denti nuovi per Berlusconi

 

dicembre 23, 2009

te piace ‘o Presepe?

Guardate questo filmato e vergognamoci.

 Bossi, partecipando all’inaugurazione del presepe a Palazzo Marino, ha detto:  “La gente oltre alla cristianità dà peso alla tradizione e si sente sicura quando la tradizione è rispettata”. Sono d’accordo, ma vorrei fare qualche precisazione. In senso lato il presepe era presente già nella cultura latina ed etrusca presso cui gli antenati (i lari) rappresentati con una statuetta(sigillum), di terracotta o di cera, che in prossimità del Natale durante la festa detta Sigillaria (20 dicembre), i parenti si scambiavano in dono i sigilla dei familiari defunti durante l’anno. Il presepe è  simbolo (sun-ballo, dal greco: unire insieme) e tutti gli elementi del presepe, compresa la sua storia ne parlano come di un monumento universale. Il bue secondo alcuni rappresenta il dio Apis, quindi il mondo pagano, mentre l’asino il mondo ebraico. Tutti e due uniti a proteggere il Redentore. I pastori rappresentano l’intera umanità. I tre re Magi simboleggiamo le tre razze in cui si divide l’umanità, la semita, la giapetica e la camita. Il presepe cristiano, che nasce originariamente a Greccio   si diffonde in tutto il mondo, ma è a Napoli che si impone dove diventa tradizione consolidata per secoli. Cosa c’entra la Lega con tutto questo? A Napoli il presepe diventa elemento laico e simbolo del secolo dei lumi. Ma nel presepe c’è di più. Non ci sono solo gli extracomunitari come dice Fini, ma anche la zingara, Santa Stefania, che è scura di pelle, la meretrice, che si contrappone alla purezza della Vergine. Il fiume simbolo pagano paragonabile all’Acheronte. Benino trasposizione del dio Pan. Infine gli Arabi insieme ad una corte di personaggi di sicura fede islamica, che i Borbone introdussero nel presepe per omaggiare un sultano che aveva fatto visita alla corte dei Borbone. Sicuramente il presepe rappresenta una tradizione, ma non quella cui si riferisce  Bossi. Nel  presepe sono già presenti tutte le religioni e le razze, per scelta e non per caso. Inoltre è simbolo universale nato per unire e non dividere, laico e religioso nello stesso tempo. Faccio mie le parole di monsignor Pistolato che ha  detto : «Dio non esclude nessuno. Con i musulmani abbiamo in comune almeno tre punti: Abramo, il padre delle tre religioni; Gesù, il profeta; e la figura di Maria. Questo scambio di segni religiosi è il segno che, pur nella diversità, si può avere un dialogo costruttivo con la consapevolezza che parlando delle cose di Dio gli uomini non si separano ma si uniscono».

dicembre 23, 2009

Natale.

E’ Natale e siamo tutti più buoni. Il Presidente Berlusconi, con un gesto ecumenico, ha perdonato il suo aggressore Tartaglia. Ha precisato, però, giustamente,  che la magistratura deve fare il suo dovere  per non far passare il concetto che chiunque può fare quello che vuole. Mi piace questo rigore morale, questa miscela di bontà unita al rispetto della legge. Dura lex sed lex dicevano i latini. Anche io ho deciso di diventare più buono. Per questo motivo ho deciso di perdonare Berlusconi. Gli perdono di essere stato iscritto alla loggia massonica P2, gli perdono di avere rapporti con prostitute e di avere rapporti con minorenni. Gli perdono di essersi fatto sedici leggi ad personam, di aver corrotto giudici e testimoni. Perdono Berlusconi di aver evaso le tasse di aver frodato il fisco e gli do ragione quando se la piglia con i giornalisti e con i magistrati. Io come Berlusconi non so portare rancore. Affermo però che l’importanza dei suoi comportamenti non può essere sottovalutata e incito i magistrati a fare il proprio dovere fino in fondo, perché non si può fare passare il concetto che un uomo solo perché è il Presidente del Consiglio possa sottrarsi alla legge.Il rischio è che altrimenti ogni cittadino possa sentirsi in diritto di commettere reati senza doverne pagare il prezzo. E’ Natale c’è un clima nuovo. Siamo tutti più buoni: il PD dialoga con il PDL. In questo nuovo clima la finanziaria autorizza la vendita dei beni della mafia, la legge sulla cittadinanza è stata subito arenata, perché come dice la Lega “Il programma con cui il centrodestra ha vinto le elezioni è incompatibile con la cittadinanza facile”. Intanto D’alema studia una legge per fregare Nichi Vendola. E’Natale.