Copenaghen verso il fallimento.

 La settimana decisiva del 15/o vertice Onu sul clima a Copenaghen, si apre con i forti contrasti che hanno caratterizzato la riunione informale del gruppo ristretto dei 45 Paesi leader che si è svolta oggi pomeriggio in una delle sedi del Governo danese, visto che il Bella Center, nella giornata di festa, è stato chiuso.

E’  stata un’altra giornata di incidenti in piazza quando un gruppo di 200 manifestanti ha cercato di raggiungere il porto della capitale danese ed è stato bloccati dalla polizia. La giornata ha registrato anche due eventi più green: i 350 rintocchi di campane della Cattedrale luterana di Copenaghen, Vor Frue Kirke (la cifra corrisponde alla soglia massima di Co2 nell’atmosfera per limitare l’aumento della temperatura mondiale a 1,5 gradi) e la sfilata di auto elettriche e ibride, e di 7 scooter elettrici made in Italy, che hanno composto con le luci verdi la scritta Co2.

La polizia, dispiegata nel centro della città sin dalle prime ore del mattino, è intervenuta bloccando circa duecento giovani che si stavano dirigendo verso il porto con l’obiettivo di interromperne parzialmente le attività. I giovani, alcuni di quali con il volto coperto, hanno urlato slogan contro il capitalismo, sollecitando provvedimenti contro i cambiamenti climatici. Gli agenti, hanno fatto uso di manganelli e spray irritanti fermando diversi attivisti intercettati lungo la strada verso il porto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: