A proposito del processo breve.

Quando il ministro della Giustizia Angiolino Alfano va in televisione a dire che il processo breve si fa per riformare una giusitizia sclerotica ed paralizzata e non per salvare Berlusconi da due sicure condanne, dice una bugia e dimostra anche che, chi detiene il potere, agisce in dispregio dei cittadini che dice di rappresentare. A tal proposito è illuminante Adorno che afferma “L’immoralità della menzogna non consiste nella violazione della sacrosanta verità. Tra gli scaltriti pratici di oggi, la menzogna ha perso da tempo la sua onorevole funzione di ingannare intorno a qualcosa di reale. Nessuno crede più a nessuno, tutti sanno il fatto loro. Si mente solo per far capire all’altro che di lui non ci importa nulla, che non ne abbiamo bisogno, che ci è indifferente che cosa pensi di noi. La bugia, un tempo strmento liberale di comunicazione, è diventata oggi una tecnica della sfrontatezza, con cui ciascuno spande intorno a sè il gelo di cui ha bisogno per vivere e prosperare.”(Theodor W. Adorno, Minima Moralia, Milano 1954)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: