Archive for novembre 17th, 2009

novembre 17, 2009

Buona notte compagni.

Buona notte ai compagni di sinistra e libertà, che hanno ripristinato il sito.

Buona notte  Mogol che ha realizzato una fattoria autosufficiente dal punto di vista energetico.

Buona notte a Francesco de Martino, dovunque esso sia, in pardiso o all’inferno. E’ stato mio professore all’università e mi insegnò ad essere un  socialista per bene.

novembre 17, 2009

Adozione per una lesbica.

Il 10 novembre il Tribunale amministrativo di Besancon ha autorizzato Emanuelle B., che convive con la sua compagna da vent’anni, ad adottare un bambino. Per la prima volta il diritto è stato riconosciuto a un singolo omosessuale, anzichè alla coppia. Nel 2008 anche la corte europea dei diritti umani si era espressa in favore, ignorando il parere contrario del governo. Dal momento che la legge francese riconosce il diritto all’adozione per le persone non sposate scrive il giornale “Liberation” questo diritto non può essere negato agli omosessuali.

novembre 17, 2009

Una non notizia.

E’ un italiano, reo confesso, l’omicida di una giovane donna rumena, Cristina Tepuro. Una notizia destinata a non fare nessun scalpore né sui giornali né in tivvù. In nome suo non si invocheranno leggi speciali né ronde per le strade strade e non ci saranno neanche scritte sui muri: “a morte tutti i rumeni” fu scritto all’indomani dell’omicidio di una donna italiana – Giovanna Reggiani – per mano di un uomo di nazionalità rumena. Per Cristina Tepuro sarà diverso, è (era) straniera e per giunta prostituta. Il suo nome resterà ai margini e sarà presto dimenticato. Non conta nulla per quella che abbiamo definito economia politica dello stupro : non ha valore, importanza, perché in nome suo non si possono assaltare campi rom né si possono massacrare di botte “stranieri” scelti a caso per strada. In nome suo non si possono neanche definire “belve” gli appartenenti ad un intero popolo né proporre di prendere le impronte digitali anche ai loro bambini/e. Allora noi facciamo il suo nome dai margini. Il suo nome è (era?) Cristina Tepuro. E facciamo anche il nome del suo assassino, come fu fatto il nome di Romulus Nicolae Mailat, lo stupratore e omicida di Giovanna Reggiani. Il nome dell’assassino di Cristina Tepuro è Francesco Stagnitto, 24 anni, italiano, assistente sociale. (da Marginalia)

novembre 17, 2009

Una provincia virtuosa: Siena

La provincia di Siena ripetendo un esperimento che ha avuto molto successo ha pubblicato un nuovo bando pubblico per l’energia fotovoltaica, finanziandolo per 500.000.00euro. Grazie all’edizione precedente la provincia di Siena ha erogato contributi in conto capitale per oltre 516.00,00 euro, che hanno attivato investimenti per oltre cinque milioni di euro. Il maggior numero di impianti si trovano a Monteriggioni(12)Montepulciano(10), Siena (9) etc. Sulla base dei progetto approvati ed in via di realizzazionea fine 2009 la provincia di Siena arriverà ad una potenza istallata di 3 MW. Ciò grazie al bando della Provincia ed ai progetti finanziati dalla regione Toscana. nel 2009 con il nuovo bando le amministrazioni lovcali tendono a dare un ulteriore impulso allo sviluppo del settore con risorse a favore di privati e aziende che presenteranno progetti per l’istallazione di impianti fotovoltaici sul territorio senese.

Un esempio da seguire invece di piangere lacrime di coccodrillo sulle aziende che chiudono lasciando per strada centinaia di operai.

novembre 17, 2009

lavarsi le mani.

Da tempo si dice che acqua calda e sapone prevengono la diffusione delle infezioni, ma l’acqua calda o quella tiepida sono davvero più efficaci di quella fredda?Nella sua letteratura medica, la food and drug administration sostiene che l’acqua calda, a una temperatura gradevole per lavarsi le mani, non basta ad uccidere i batteri, ma è più efficace di quella fredda perchè rimuove l’unto dove questi possono annidarsi. In un rapporto pubblicato sul journal of occupation and environment Medicine si dice, però, che l’acqua molto calda produca dei benefici. Negli studi, i volontari, si erano lavati le mani con il sapone per 25 secondi usando acqua tra i 4 e i 48 gradi. Ma le varie temperatutìre “non avevano alcun effetto sulla riduzione dei batteri”. Si è visto invece che l’acqua calda può rendere alcuni saponi più irritanti, causdando dermatiti da contatto.”La temperatura dell’acqua per lavarsi le mani non d0vrebbe essere decisa in base agli effetti antibatterici, ma alla gardvolezza, che si prova per il tiepido e per il caldo. La conclusione è che non è dimostrato che per ridurre i germi è meglio lavarsi le mani con l’acqua molto calda.

novembre 17, 2009

Quanto costa una doccia?

Secondo uno studio della water research foundation, il consumo di acqua di un’abitazione dipende per il 27% dallo sciacquone, per il 22% dalla lavatrice e per il 17% dalla doccia. La quantità esatta dipende dalleabitudini di ciascuno, ma difficlmente scende sotto il centinaio di litri, che per la Allience for water efficiency, è il minimo per una doccia di cinque minuti.D’inverno si unsa un pò più di acqua, perchè di solito la si lascia scorrere finchè non ragginge la temperatura giusta.In realtà l’acqua che esce dai rubinetti è solo una minima parte di quella consumata da un occidentale medio(oltre 6.800 litri)Per produrre una lattina di Coca-cola occorrono 125 litri di acqua. Per calcolare esattamente l’impatto ambientale di una doccia occorre aggiungereil consumo di energia. L’acqua calda rappresenta un quarto dei consumi energetici di un’abitazione e le docce consumano il 37% dell’acqua calda domestica.Poi ci sono una serie di consumi indotti. Che fare? Ridurre i tempi di permanenza sotto la doccia, oppure farla in due contemporaneamente.