Filosofo in cerca di pace.

imagesSe il Presidente degli Stati Uniti, Barak Hobama, non avesse ricevuto il premio Nobel per la pace, probabilmente lo avrebbe ricevuto Gazi Bin Muhammad, principe saudita che è uno dei protagonisti del dialogo interreligioso. Professore di filosofia islamica all’Università di Giordania, il principe era nella lista dei candidati al Nobel per la Pace perché da sempre incoraggia il dibattito tra l’Islam e le altre fedi. Nel 2005 ha riunito i migliori studiosi mussulmani per mettere a punto “un contrattacco teologico contro il terrorismo. Bin Muhammad è apprezzato per la sua capacità di mettere in luce i punti di contatto tra Oriente e Occidente.

Dopo la lezione di Ratisbona di Benedetto XVI, nel 2006, considerata da molti un attacco all’Islam, Gazi Bin Muhammad, che ha studiato a Cambridge, ha firmato insieme ad altri intellettuali islamici una lettera di risposta intitolata “Una parola in comune tra noi”. “Se non ci sarà pace e giustizia tra queste due comunità religiose”, ha detto Gazi Bin Muhammad, “non ci sarà pace duratura nel mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: